Nel gatto il diabete e' spesso una Malattia complicata, non tanto per la diagnosi, ma per la gestione della terapia.

Innanzitutto bisogna sapere che si tratta di una malattia cronica, la diagnosi non presenta grandi difficoltà, i sintomi sono spesso chiari, mentre la gestione richiede grande impegno da parte del proprietario e grande collaborazione con il veterinario.

Partiamo dai sintomi: I gatti diabetici BEVONO tanto e urinano di conseguenza, possono perdere peso, avere difficoltà a camminare a causa di una neuropatia periferica unitamente ad altri sintomi più generali.

Se vi accorgete che qualcosa non va nel vostro micio portatelo per un esame del sangue e delle urine, sarà abbastanza per escludere questa patologia, se invece gli esami dovessero svelare che la glicemia e' aumentata in maniera significativa allora non bisogna perdere tempo e iniziare subito un trattamento per riportare i valori a livelli normali, sarà importante valutare tutti i parametri ematochimici di funzionalità dei vari organi ed aggiungere un esame che misura le fruttuosamine del sangue.

L'iperglicemia può causare molti danni ad un organismo e per cui é fondamentale,se si vuole avere più chance di successo, intraprendere subito un trattamento. La terapia si basa sulla somministrazione di insulina e sulla dieta.

A volte il gatto però risulta resistente all' insulina e bisogna correggere le dosi e il tipo di insulina usata. La terapia consiste in due somministrazioni di insulina sottocute al giorno unitamente al monitoraggio delle curve glicemiche, capita che dopo un po' ti tempo dall' inizio della terapia il gatto abbia bisogno di significative riduzioni delle dosi di insulina per evitare che la glicemia si abbassi troppo.

Insomma si tratta di una malattia complessa e non va mai sottovalutata.